Ci presentiamo: La sala di preghiera

Nella sezione “ci presentiamo” non vogliamo solo presentarci personalmente, ma anche il nostro locale.

Cominciamo con la sala di preghiera – il cuore della casa di preghiera

Anche se non è molto grande, solo circa 45 metri quadrati, è certamente il centro, il cuore di tutta la casa. Qui vogliamo creare un luogo dove la preghiera, l’intercessione e la lode non si fermano e Gesù è adorato giorno e notte.

Fin dall’inizio era importante per noi che la stanza fosse ben insonorizzata e che l’acustica fosse buona. Per questo motivo, abbiamo posato un tappeto e scelto delle sedie imbottite (al momento ce ne sono dodici). Anche le pareti vicino al palco e l’area tecnica sono pannelli acustici e il cartongesso fonoisolante è stato usato sul soffitto. Naturalmente, un grande mappamondo non poteva mancare nella sala di preghiera.

 

Il centro della sala – LA CROCE

Proprio al centro della stanza, c’è una nicchia nel soffitto che sembra un lucernario. Poiché un vetro copre le strisce LED nascoste sotto, può essere illuminato indirettamente. Così, a seconda della tonalità di colore, l’osservatore è visivamente convinto che si tratti di un lucernario.

Gesù è il centro di tutto, così come la croce è appesa al centro della sala di preghiera. È fatto di vecchio legno di castagno ed è stato spazzolato e oliato. Il pezzo di legno orizzontale è stato decorato dappertutto con una striscia di foglia d’oro. La linea che la circonda vuole simboleggiare l’adorazione e l’intercessione al Padre, e l’oro rappresenta la presenza dello Spirito Santo in questo luogo.

 

Ci presentiamo: Leopold Augsten

Prossimamente vorremmo presentarci brevemente come team direttivo e come collaboratori Casa di Preghiera, in modo che tu possa farti un’idea di chi siamo.

 

Posso iniziare oggi. Sono molto felice di aver potuto iniziare a servire a tempo pieno nella Casa di Preghiera all’inizio di quest’anno. Qui posso guidare un gruppo di adorazione e fari turni di preghiera e devozionali nella sala di preghiera, oltre alle sessioni serali. A tal proposito, gestisco un calendario per la copertura delle ore di preghiera, che sarà anche disponibile online d’ora in poi. Sono particolarmente felice di vedere che si riempie sempre di più. Inoltre, completare le ristrutturazioni, essere il responsabile tecnico dell’audio e formare nuovi collaboratori fanno parte anche del mio lavoro. Sono anche nel team di leadership della Casa di Preghiera e recentemente sono diventato il responsabile delle finanze. Per finanziare il mio lavoro sto costruendo un gruppo di sostenitori, che mi sostengono. Il mio cuore è quello di creare un luogo dove la lode di Dio non sia messa a tacere e dove la sua presenza e il suo potere possano essere sperimentati. Un luogo che cambia il mondo perché Dio è lì.

 

Profilo:

Nome: Leopold Augsten

Età: 38

Ruolo: Missionario a tempo pieno

Compiti nella casa di preghiera: Leader dell’adorazione, leader di un team di adorazione; amministrazione; responsabile tecnico dell’audio

Altro: parte del team direttivo (responsabile per l’economia)

Notte di preghiera 11/03/2022 – “Europe prays together”

L’11.03.22 ci siamo uniti all’iniziativa di preghiera “Europe prays together” e alla notte di preghiera nella Casa di preghiera di Augusta. Dalle 8 di sera fino alle 8 del mattino, circa 20 collaboratori si sono alternati a pregare per il conflitto Ucraina-Russia. Era importante per noi benedire entrambi i paesi e i loro politici. Crediamo che Dio ascolti le nostre preghiere e che abbia fatto grandi cose quella notte. La preghiera ha il potere di rendere possibile l’impossibile. Inoltre, vogliamo benedire questi paesi con la pace che non viene da questo mondo, ma solo da Dio.

Or il Dio della speranza vi riempia di ogni gioia e di ogni pace nella fede, affinché abbondiate nella speranza, per la potenza dello Spirito Santo. Romani 15:13

Newsletter giugno

Con l’ultima newsletter ti abbiamo mostrato un video (clicca qui per il video: https://www.youtube.com/watch?v=–u-o3a71zs), dove Valentina ti ha portato all’interno della HOP e ha fatto un piccolo tour.
Questa volta ti mostreremo gli ulteriori progressi che riguardano la costruzione e ti diremo cos’altro sta facendo Dio. Divertiti leggendo…

 

Team HOP Academy

Dall’ultima HOP Academy (formazione per nuovi collaboratori della casa di preghiera) si è formata una squadra che si riunisce ogni secondo sabato per una sessione di preghiera. Quindi ora abbiamo quattro squadre complete che si incontrano regolarmente nella „sala di preghiera improvvisata“ per adorare e pregare. Ora siamo quasi 30 volontari che servono e lavorano nella casa di preghiera. Siamo grati per ciascuno di loro, ma allo stesso tempo preghiamo per la crescita e quindi per più collaboratori e missionari.

 

Progetto di costruzione sala di preghiera

La sala di preghiera sta prendendo forma e la fase 1 (lavori di ristrutturazione) sarà presto completata. Al momento sono in costruzione il palco e la base del pavimento, al quale stanno fissando i pannelli. L’elettricista ha già in gran parte installato le strisce led, le prese e gli interruttori e anche i lavori di verniciatura sono avanzati.

Dopo che il pavimento sarà finito e le pareti saranno dipinte per la seconda volta, si poserà il tappeto. In fine verranno montate le porte. La sala di preghiera, comprese le stanze adiacenti (backstage e sala multifunzionale), saranno pronte per la fase 2 (impianto musicale / video e arredamento).

 

Finanze

Grazie a numerose donazioni, finora siamo riusciti a coprire tutte le spese. A tutti coloro che ci hanno sostenuto finanziariamente diciamo grazie.

Il prossimo passo nella fase di costruzione è la posa del tappeto. Per poter ordinare il materiale, l’azienda da noi incaricata richiede un anticipo di € 3.050 entro la prossima settimana. Tuttavia non abbiamo totalizzato ancora questa somma.

Crediamo che Dio provvederà attraverso le persone e le loro donazioni per raccogliere i fondi mancanti fino alla prossima settimana.

Prega anche tu se Dio desidera usarti per raccogliere questa somma e per sostenerci con una donazione.

Per maggiori informazioni sul progetto visita la nostra homepage: https://www.hop-m.org/it/progetto/

Grazie di cuore
Devid con il team leader di HOP Meran-o

 

Novità cantiere casa di preghiera

Nelle ultime settimane  molte cose sono andate avanti e la sala di preghiera sta prendendo forma. Siamo così grati a tutti coloro che stanno aiutando e spendono il loro tempo nel cantiere ogni giorno.

Nonostante siamo ancora nella fase 1 (demolizione, ricostruzione, ecc.), ci stiamo avvicinando sempre di più alla seconda fase nonostante ci sia ancora molto da fare.
Il carico di lavoro a volte é più intenso poiché stiamo costruendo completamente con cartongesso, ma questo ci permette di isolare bene tutte le pareti e i soffitti acusticamente e anche termicamente . Ora che quasi tutto é stato rivestito con Fermacell e con cartongesso, il pittore potrà iniziare ad intonacare e successivamente imbiancare. In fine il pavimento verrà completamente ricostruito.





Più il lavoro procede, maggiori sono le spese come ad esempio per i materiali da costruzione, i singoli artigiani e altre spese generali.

Costruisci casa di preghiera con noi e semina nel regno di Dio.

Tuttavia, chi semina soltanto pochi semi, avrà un piccolo raccolto; mentre chi semina molto, mieterà molto. 2 Corinzi 9.6

Sostienici facendo un bonifico della tua donazione sul nostro conto corrente con il riferimento “donazione casa di preghiera” (così facendo possiamo rilasciarti una ricevuta di donazione) oppure clicca sul link sottostante per donare tramite PayPal.

HOP Merano – House of Prayer – Gebetshaus
IBAN: IT25D0811258590000301275119
SWIFT/BIC: RZSBIT21201

https://www.hop-m.org/it/#sostenere

GRAZIE

Novità

Vision Night 3.0

Come hai già visto attraverso la precedente E-Mail, il 24 ottobre abbiamo avuto la nostra terza Vision night. Nonostante ci trovavamo nel mezzo di un cantiere, abbiamo sentito nel cuore di fare questa serata comunque nella casa di preghiera. Questo ha permesso di condividere con gli ospiti il luogo, dove abbiamo potuto pregare quattro volte la settimana dalla riapertura del lockdown a giugno. Dopo un forte momento nell’adorazione con una preghiera secondo il modello arpa e calice (preghiera cantata), abbiamo condiviso la visione, il progetto e i prossimi passi. Uno dei scopi principali di questo evento è stato di motivare nuove persone a collaborare o a diventare nostri partner. I lavori sono tanti, le misure di sicurezza covid diventano sempre più rigide, ma la preghiera in questo luogo non deve mai smettere. Vogliamo aumentare le ore di preghiera settimanali attraverso nuovi collaboratori, affinché il fuoco sull’altare continui a bruciare. La famiglia HOP cresce! Più che mai in questi tempi servono sentinelle sulle mura (secondo Isaia 62,6) che intercedono per i motivi di Dio e adoratori che adorino in spirito e verità (secondo Giovanni 4,3). Sabato scorso abbiamo avuto un primo incontro online „zoom“ con cinque potenziali collaboratori, dove abbiamo condiviso la visione, spiegato il modello di preghiera arpa e calice e parlato dei successivi passi. Alleluia – Dio è buono

Notte di preghiera

Dopo la vision night abbiamo avuto la nostra prima notte di preghiera. Alternandoci in quattro teams ogni due ore dalle 22:00 fino le 05:00, abbiamo pregato 8 ore non stop (in coincidenza con l’ora solare). Durante questo tempo è stato possibile assistere alle sessioni per intercedere, adorare nella presenza di Dio o semplicemente per leggere e avere un tempo personale studiando la parola. Alcuni sono stati presenti quasi tutta la notte. L’atmosfera è stata bellissima e la presenza di Dio indiscutibile.
Nella prima e nell’ultima sessione si è meditato la parola di Dio cantando (worship with the word), e nelle altre due sessioni intercessione. Sicuramente questa non sarà stata l’unica notte di preghiera. In futuro vorremo farla con continuità.

Come stiamo andando avanti

Da lunedì 09 novembre l’Alto Adige è stato dichiarato zona rossa e da sabato 14 novembre ci sarà un secondo lockdown, anche se meno rigido rispetto al precedente. Per questo motivo siamo stati costretti a sospendere gli incontri nella casa di preghiera, ma continuando le sessioni nei propri team attraverso zoom. Garantendo che la preghiera, l’intercessione e l’adorazione in unità possano continuare. Fino a che non ci sarà permesso rincontrarci nella casa di preghiera.

Progetto sala di preghiera

In questo periodo si è andato avanti sul cantiere, anche se lentamente. Comunque siamo grati per tutto ciò che è stato fatto e che si sta facendo. I nostri tempi non sono i tempi del Signore. Siamo fiduciosi che ora in inverno si andrà velocemente avanti.

Ovviamente le spese fisse continuano come ad esempio corrente, acqua, gas e il fitto. Anche i costi dei lavori sono alti. Il materiale edile e le prossime fatture fanno anche parte delle nostre spese.
Se tu vuoi sostenerci in questo progetto, fai un bonifico (oggetto Donazione progetto casa di preghiera) sul nostro conto bancario oppure clicca sul link per poter donare via PayPal:

HOP Merano – House of Prayer – Gebetshaus
IBAN: IT25D0811258590000301275119
SWIFT/BIC: RZSBIT21201

https://www.paypal.com/donate?token=RHzl9BBGOzn8-uyqKxxuRJ3bRnxUw2yJKLfUWZAcYx3-IEic5x96hfObDk1VOCvISRaiv-8ZlxlRty_e

GRAZIE

Con affetto
il team leader HOP Meran-o

Notte di preghiera 24/10/2020 – 8h non stop

La visione di HOP Meran-o è preghiera e adorazione continua, 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana e 365 giorni l’anno. Con queste 8 ore di preghiera non stop vogliamo fare un passo successivo e sopratutto in questi tempi pieni di insicurezza e sfide vogliamo indirizzare il nostro sguardo verso COLUI – CRISTO il vero, il vivente, il redentore.

Sei invitato a venire a qualsiasi orario senza doverti registrare, partecipando all’intercessione e all’adorazione. Rimani nella presenza di Dio e focalizzati su Lui.

La notte di preghiera incomincerà alle ore 22:00 e finirà alle ore 05:00 di mattina, in quanto alle ore 03:00 ci sarà il cambio all’ora solare. In seguito il programma.

Una struttura per la casa di preghiera

A febbraio 2019, durante un incontro di preghiera (dove si chiedeva a Dio guida e saggezza riguardo una struttura), Dio ci fece vedere attraverso un immagine spirituale un edificio molto dettagliatamente. Questa immagine, dopo essere stata disegnata e messa nuovamente in preghiera davanti a Dio per ricevere conferma, circa due mesi Devid e Valentina all’improvviso si sono ritrovati davanti a questa struttura. Il disegno corrispondeva alla realtà.

Questa struttura rispondeva totalmente a quello che Dio ci aveva già mostrato. Dal punto di vista umano c’era un piccolo problema: in questo stesso locale c’era un ristorante in uso.
Come dovevamo comportarci a questo punto? In preghiera abbiamo ricevuto di prendere possesso in fede questa struttura. È così è stato.

Durante alcuni mesi il Signore ci ha chiamati ad aspettare, finché un giorno ci ha guidati ad andare a parlare con il gestore del ristorante. In un primo momento è stato sorpreso dalla nostra proposta, ma in seguito in realtà sarebbe stato interessato a lasciare il locale. Dopo diversi incontri e contrattazioni senza risultato sono passate nuovamente settimane. In questo tempo è stato importante di credere e affidarci a Dio.

Ad agosto i proprietari hanno pubblicizzato il fitto della „nostra“struttura, cosi ci siamo immediatamente incontrati e fatto capire il nostro interesse. Purtroppo ci hanno detto che altri interessati sarebbero stati più adatti ai loro requisiti a differenza di un’associazione cristiana con lo scopo di creare un luogo di incontro (tra cristiani di varie confessioni) e preghiera.

Nuovamente c’è stato un periodo di attesa e intercessione. Durante questo tempo il Signore ci ha fatto capire che nel suo piano per HOP Meran-o c’era anche una caffetteria cristiana. Cosi siamo tornati dai proprietari con questa nuova proposta. Nonostante siano stati interessati, ci hanno comunicato che avevano già preso accordi con altri e mancava in realtà solo una firma sul contratto di affitto.

Dal 18 fino al 24 novembre abbiamo organizzato come Team HOP una settimana di preghiera, abbiamo pregato ogni giorno per un’ora davanti la struttura. Abbiamo ricevuto tante impressioni e parole da parte di Dio le quali ci hanno incoraggiato. Una di queste è stata che ci avrebbero consegnato le chiavi intorno al 12/13 dicembre.
Il 16 dicembre abbiamo ricevuto una chiamata dai proprietari i quali ci hanno chiesto se eravamo ancora interessati alla struttura perché avevano ricevuto una rinuncia all’ultimo momento (noi siamo convinti che questo è successo il 12 o 13 dicembre). ALLELUIA

Il 03/02/2020 abbiamo firmato il contratto di affitto.

DIO È BUONO

Provvisorischer "Gebetsraum"

Progetto sala di preghiera, stanza per bambini e “backstage”

In un modo sopranaturale Dio ci ha portato nella struttura della casa di preghiera. A febbraio 2019 il Signore ci ha fatto vedere in preghiera il luogo esatto del locale, che Lui aveva preparato per la HOP. A febbraio del 2020 abbiamo firmato il contratto di fitto. Dio è così buono.

La nostra visione include inoltre una caffetteria pubblica, dove le persone si possono riposare e godere del tempo con un buon caffè e magari un dolcetto in un ambiente confortevole. Noi vogliamo trasmettere “il regno di Dio” anche attraverso il servizio alla clientela, avendo sempre un attegiamento d’amore, gentilezza e gioia. Il cuore della casa di preghiera è la sala dove offriremo il nostro servizio a Dio,  la stanza multifunzionale che accoglierà i bambini delle famiglie che assisteranno alle sessioni e in determinate occasioni persone che desiderano ricevere preghiera personale e  in  fine il “backstage” che verrà utilizzato dai collaboratori. Un piccolo ingresso e due semplici porte, divideranno il “prayerroom” dalla caffetteria. Noi siamo conviniti, che la preghiera e l’adorazione non stop (la visione è 24/7) cambieranno e influenzeranno l’atmosfera della caffetteria.

Siccome la sala di preghiera e le altre stanze sono in fase di costruzione e rinnovamento, ci siamo organizzati in un modo provvisorio nell’area della caffetteria. In questo modo abbiamo già ora quattro incontri la settimana per adorare il Signore, intercedere e pregare.

Durante il periodo del coronavirus siamo stati costretti a fermare i lavori di costruzione. Prima del Lockdown abbiamo potuto concludere varie cose come ad esempio abbattere dei muri, togliere il pavimento e portare via i calcinacci. Da giugno abbiamo cominciato a fare tutto ciò che non era stato possibile prima. Ora siamo pronti per ricominciare i lavori. Attualmente ci stiamo mettendo d’accordo con i vari artigiani e aspettiamo qualche preventivo. Sono tante le cose che avremo bisogno, come ad esempio del materiale di costruzione, l’isolamento acustico e termico, i panelli di riscaldamento, l’ istallazione elettrica e un impianto audio e video…


la “sala di preghiera” vista dall’ingresso, “backstage” (in fondo) e la stanza per i bambini (a destra)


vista “dal palco” verso la caffetteria e area tecnica


la stanza per i bambini, che sarà affianco la sala di preghiera, divisa con una vetrata

 

Per realizzare tutto questo non ci affidiamo alle nostre forze ma bensì abbiamo fiducia e crediamo, che Dio ha preparato ogni cosa e che come dice in Aggeo 2,8a: “Mio è l’argento e mio é l’oro”. Perciò andiamo avanti in fede e siamo certi che Lui provvede secondo le nostre necessità.

Se il Signore si vuole usare di te per sostenere economicamente la casa di preghiera e i vari progetti, contattaci per diventare partner oppure dona a:

HOP Merano – House of Prayer – Gebetshaus
IBAN: IT25D0811258590000301275119
SWIFT/BIC: RZSBIT21201

o attraverso Paypal:

https://www.hop-m.org/it/#sostenere

 

Dio ha tutto sotto controllo

Stiamo vivendo in tempi difficili. La crisi “Corona”, come è chiamata in questo periodo dalla stampa, si è diffusa ormai in tutto il mondo. Dopo l’ultimo decreto del sabato 21 marzo, il primo ministro ha fermato la produzione del paese limitando la continuazione produttiva alle aziende di prima necessità, come banche, farmacie, supermercati, produzioni alimentari, uffici postali e trasporti pubblici. Chiedendoci di rispettare le regole noi tutti abbiamo il dovere di rimanere nelle nostre case e di uscire solo in casi di necessità.
Anche noi come casa di preghiera da tempo abbiamo fermato ogni evento, gli incontri di preghiera e i lavori nella struttura.

“la casa di preghiera non è un luogo, ma un’atteggiamento del cuore”

Tutto ciò non ci impedisce di vivere la nostra visione e il nostro mandato come casa di preghiera, bensì attraverso turni di preghiera dalle ore 18 a mezzanotte con tutti i collaboratori di HOP Meran-o, stiamo coprendo una fascia oraria ogni giorno adorando, pregando ed intercedendo per la nostra nazione dalle nostre case. Stiamo pregando che i medici, i dottori e tutto il personale sanitario riceva forza e saggezza da parte del Signore per poter affrontare questi momenti difficili nei nostri ospedali. Preghiamo per i politici, affinché ricevano rivelazione per poter prendere le decisioni secondo la volontà di Dio, e che l’economia si possa risollevare al più presto.

comprendere il cuore di Dio

Ci sono tanti validi motivi per cui pregare e intercedere, ma la cosa importante è di aprire i nostri cuori a Dio, affinché lui ci possa rivelare i Suoi propositi. Dobbiamo riconoscere in che modo Dio vuole operare e come possiamo intercedere finché la Sua volontà sia manifestata sulla terra. Il proposito di Dio è la guarigione per i malati? Sì, guarigione fa sempre parte del suo piano. Il signore vuole che questa pandemia globale finisca? Assolutamente sì. I piani del Signore vanno al di là della nostra comprensione.
Esistono numerose idee e teologie riguardo il Coronavirus (1 Tessalonicesi 5,21- ma esaminate ogni cosa e ritenete il bene), ma noi vogliamo vocalizzarci su due punti fondamentali:

Dio ha tutto sotto controllo

1) Questo virus non appartiene a Dio (non è un giudizio finale), piuttosto è un’attacco dal nemico. Quindi come credenti prendiamo autorità, affinché il virus si fermi e rilasciamo guarigione per la nazione.
2) Dio è seduto sul suo trono e ha tutto sotto controllo. Sta usando questa situazione per toccare le persone e conquistare i loro cuori. In momenti come questi di paura e dolore, tante persone gridano (per la prima volta) a Lui. Preghiamo che i cuori possano aprirsi e riconoscere che Gesù è il Salvatore.

Vogliamo incoraggiarti a sfruttare questo tempo per stare di più in preghiera e in intimità con Dio padre. Cerca il Suo cuore e unisciti a lui nell’intercessione.

Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno. – Romani 8,28