Articoli

Dio ha tutto sotto controllo

Stiamo vivendo in tempi difficili. La crisi “Corona”, come è chiamata in questo periodo dalla stampa, si è diffusa ormai in tutto il mondo. Dopo l’ultimo decreto del sabato 21 marzo, il primo ministro ha fermato la produzione del paese limitando la continuazione produttiva alle aziende di prima necessità, come banche, farmacie, supermercati, produzioni alimentari, uffici postali e trasporti pubblici. Chiedendoci di rispettare le regole noi tutti abbiamo il dovere di rimanere nelle nostre case e di uscire solo in casi di necessità.
Anche noi come casa di preghiera da tempo abbiamo fermato ogni evento, gli incontri di preghiera e i lavori nella struttura.

“la casa di preghiera non è un luogo, ma un’atteggiamento del cuore”

Tutto ciò non ci impedisce di vivere la nostra visione e il nostro mandato come casa di preghiera, bensì attraverso turni di preghiera dalle ore 18 a mezzanotte con tutti i collaboratori di HOP Meran-o, stiamo coprendo una fascia oraria ogni giorno adorando, pregando ed intercedendo per la nostra nazione dalle nostre case. Stiamo pregando che i medici, i dottori e tutto il personale sanitario riceva forza e saggezza da parte del Signore per poter affrontare questi momenti difficili nei nostri ospedali. Preghiamo per i politici, affinché ricevano rivelazione per poter prendere le decisioni secondo la volontà di Dio, e che l’economia si possa risollevare al più presto.

comprendere il cuore di Dio

Ci sono tanti validi motivi per cui pregare e intercedere, ma la cosa importante è di aprire i nostri cuori a Dio, affinché lui ci possa rivelare i Suoi propositi. Dobbiamo riconoscere in che modo Dio vuole operare e come possiamo intercedere finché la Sua volontà sia manifestata sulla terra. Il proposito di Dio è la guarigione per i malati? Sì, guarigione fa sempre parte del suo piano. Il signore vuole che questa pandemia globale finisca? Assolutamente sì. I piani del Signore vanno al di là della nostra comprensione.
Esistono numerose idee e teologie riguardo il Coronavirus (1 Tessalonicesi 5,21- ma esaminate ogni cosa e ritenete il bene), ma noi vogliamo vocalizzarci su due punti fondamentali:

Dio ha tutto sotto controllo

1) Questo virus non appartiene a Dio (non è un giudizio finale), piuttosto è un’attacco dal nemico. Quindi come credenti prendiamo autorità, affinché il virus si fermi e rilasciamo guarigione per la nazione.
2) Dio è seduto sul suo trono e ha tutto sotto controllo. Sta usando questa situazione per toccare le persone e conquistare i loro cuori. In momenti come questi di paura e dolore, tante persone gridano (per la prima volta) a Lui. Preghiamo che i cuori possano aprirsi e riconoscere che Gesù è il Salvatore.

Vogliamo incoraggiarti a sfruttare questo tempo per stare di più in preghiera e in intimità con Dio padre. Cerca il Suo cuore e unisciti a lui nell’intercessione.

Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno. – Romani 8,28

VISION NIGHT riepilogo

„Con il cuore nel cielo e comunque con due piedi sulla terra“

Che serata, che grazia che il Signore ci ha dato. Il 20 giugno 2019 potevamo dare il benvenuto a ca. 50 persone nell’albergo “Kolpinghaus” a Merano per il primo evento ufficiale della casa di preghiera. Un evento dove abbiamo trasmesso la visione di una casa di preghiera 24/7, una serata dedicata all’incontro con il Signore e un tempo per conoscerci meglio. Come un ospite ha detto: “con il cuore nel cielo e comunque con due piedi sulla terra”.

La serata è incominciata orientando i nostri cuori verso il cielo attraverso l’adorazione. La potenza dell’adorazione fatta in unità si poteva percepire. Aldilà delle confessioni e gruppi linguistici adoravamo Dio in unità con canti in italiano e in tedesco. Questo fa parte della visione: unire attraverso la preghiera e l’adorazione.
Dopo il team si sono presentati i due leader Devid Walder e Dominik Raich e hanno raccontato la loro testimonianza come Dio li ha guidati e come si è sviluppata la visione nel loro cuore.
Dominik nel 2013 durante la conferenza “MEHR” della casa di preghiera ad Augusta (Germania) ha avuto la rivelazione di questa visione. Devid, avendo collaborato con la casa di preghiera “HOP Italia” a Caserta, ha avuto sempre di più il desiderio di aprire una casa di preghiera a Merano. Anche Christoph Schwienbacher, Marlies Lazzarin e le due Vale, Valentina la moglie di Devid e Valentina Lazzarin che erano le moderatrici di questa serata, si sono presentati e hanno testimoniato perché collaborano con HOP Meran-o. Purtroppo mancava Monika Raich, la moglie di Dominik, per motivi di salute. La quale ci ha sostenuto comunque in preghiera.
La visione è stata presentata da Domink e Devid i quali hanno affermato di aver creato un’associazione e che si vorrà pregare e adorare aldilà delle confessioni cristiane e gruppi linguistici in unità, attraverso il modello “arpa e calice”. Inoltre hanno spiegato cos’è HOP Children, come la casa di preghiera e questo progetto si finanzierà e soprattutto quali saranno i prossimi passi riguardo il locale che il Signore ha preparato ed in fine hanno annunciato che per coloro che vorranno collaborare ci sarà un insegnamento.
Abbiamo avuto un tempo di comunione assieme accompagnato da un piccolo aperitivo.
È stato una bellissima serata con tante benedizioni. Il Signore ha superato le nostre aspettative. Tanti hanno confermato di voler collaborare e sostenere economicamente la casa di preghiera.
Ora si incomincia!

 

VISION NIGHT 20.06.2019

In questa serata ti spiegheremo di più della nostra visione e com’è incominciata. Il nostro scopo è di creare un luogo di preghiera, intercessione e adorazione continua a Merano, dove il fuoco sull’altare non si spenga mai e dove si prega sempre, ogni giorno dell’anno. Presenteremo quale percorso è stato fatto finora e quali saranno i prossimi passi. Pregheremo, adoreremo e parleremo assieme. Sei invitato e benvenuto, indipendentemente tu voglia collaborare, sostenere economicamente la casa di preghiera o se sei interessato a conoscere meglio la visione.

 

 

Data: 20.06.2019
Luogo: Kolpinghaus Merano, Via Cavour 101
Sala Kolping
Inizio: ore 19:30

 

Noi ti aspettiamo!

HOP Children 2019

Gesù invece disse: “Lasciate che i bambini vengano a me, non impediteglielo! Perché il Regno dei cieli è per gente come loro”.

Matteo 19,14

 

Da 5 anni HOP Italia, la casa di preghiera a Caserta, organizza HOP Children, una conferenza per bambini di varie chiese e confessioni cristiane. Attraverso canti, preghiere, insegnamenti, spettacoli e giochi questa giornata viene dedicata al Signore nella piena gioia e allegria. L’adorazione di questi bambini è così vera e pura che è un insegnamento per noi adulti. Un coro che innalza lodi a Dio e piccole preghiere con una grande fede ci fanno realizzare appieno le parole di Gesù quando disse: “siate come loro”.

Quest’anno abbiamo avuto la possibilità di ospitare quest’evento nella chiesa evangelica “Ministero cristiano Secondigliano” a Napoli. Più di 70 bambini erano presenti, accompagnati dai genitori e responsabili. La mattina abbiamo avuto un bellissimo tempo di lode guidato dal coro “Baby Angels” (bambini dai 7 fino ai 11 anni). Seguito poi dalle importanti parole di Lenny la Guardia, leader e pastore del ministero per bambini nella casa di preghiera a Kansas City (IHOPKC – Stati Uniti) e il pastore Bertini, che ha un cuore per la missione. Giochi e divertimento non sono mancati, ma i momenti più preziosi e toccanti sono stati in preghiera. Tre generazioni hanno pregato l’una per l’altro. Il tema di quest’anno era “ascoltare la voce di Dio”, come il picciolo Samuele che ascoltava la voce del Signore (1. Samuele 3,10).

HOP Meran-o ha l’obbiettivo di guidare i bambini già dalla loro infanzia in una relazione naturale e profonda con il Signore Gesù Cristo, sviluppando uno stile di vita di preghiera ed adorazione. In collaborazione con Lenny la Guardia e HOP Allianz in futuro voremmo stabilire anche qui in Alto Adige un’evento annuale HOP Children.

 

casa di preghiera

Perché una casa di preghiera 24/7 in Alto Adige?

Sulle tue mura, Gerusalemme, io ho posto delle sentinelle; non taceranno mai, né giorno né notte. Voi, che destate il ricordo del Signore, non abbiate riposo

Isaia 62,6

 

Pregate in ogni tempo, per mezzo dello Spirito, con ogni preghiera e supplica; vegliate a questo scopo con ogni perseveranza. Pregate per tutti i santi,

Epheser 6,18

 

Il re Davide fu la prima persona che, dopo aver riportato l’arca del patto a Gerusalemme, scelse 288 cantanti e musicisti per adorare giorno e notte (24/7 vedi 1 cronaca 16,37) davanti alla presenza di Dio. Fu lo scopo più grande di Davide, perché lui capì che il sacrificio della lode ed adorazione valga di più dei sacrifici dei animali.

Nell‘anno 1727, un giovane uomo con nome Nikolaus Ludwig il conte di Zinzendorf creò con l’età di ventisei anni a Herrnhut un movimento di preghiera, dove si pregò per 100 anni, 24 ore alla settimana senza fermarsi. È stato l’inizio di una nuova era di missione. Più di 2000 missionari furono mandati da Herrenhut, per portare l’evangelo in tutto il mondo.

Zinzendorf e il re Davide non erano gli unici, che hanno pregato 24/7. In tutto il mondo ci sono realtà, che pregano e adorano da anni senza fermarsi. La casa di preghiera „International House of Prayer“ a Kansas City (IHOPKC) ne è un esempio. Da ormai 20 anni si prega di continuo e le porte rimangono sempre aperte. Anche in Europa esistono luoghi, dove la preghiera e l’adorazione non si smettono mai.

Pregare non è nient’altro di comunicare con Dio. Esistono vari modi di pregare / comunicazione. In preghiera trascorriamo del tempo con il Signore e gli presentiamo le nostre richieste. Noi preghiamo, perché crediamo che le preghiere vengono ascoltate. Dio esaudisce le nostre preghiere se sono in sintonia con la sua volontà. Noi non possiamo cambiare il mondo, ma le preghiere che sono in accordo con la volontà di Dio cambiano il mondo!!!

 

Questa è la fiducia che abbiamo in lui: che se domandiamo qualche cosa secondo la sua volontà, egli ci esaudisce.

1 Giovanni 5,14

 

Secondo gli esempi del re Davide e del conte Zinzendorf anche noi vogliamo creare un unico luogo, dove la preghiera e l’adorazione non smettono mai e cambiano l’atmosfera e le circostanze. Noi crediamo che la preghiera in unità tra le varie confessioni cristiane e gruppi linguistici può influenzare e trasformare tutto l’Alto Adige.

 

Gesù è degno di essere lodato giorno e notte